L'addio al Vate, Gabriele D'Annunzio

Settantasette anni fa si spegneva il poeta simbolo del Decadentismo italiano

pubblicato il 01/03/2015 in Arte e Cultura da Daniele Del Casino
Condividi su:
Daniele Del Casino

Scrittore, poeta, drammaturgo, giornalista, patriota ed eroe di guerra: questi tra i tanti titoli per Gabriele D'Annunzio, il “Vate”, come è universalmente riconosciuto e di cui oggi ricorre il 77° anno della scomparsa, avvenuta all'età di 74 anni nella sua casa-mausoleo, il Vittoriale, a Gardone Riviera (Bs).

Correva l'anno 1938 e i primi venti di guerra soffiavano imperiosi sull'Europa. I tedeschi si preparavano all'effetto domino che avrebbe scatenato l'invasione alla Polonia e in Italia, non ancora coinvolta nei patti di alleanza con la Germania, il 12 marzo esalava l'ultimo respiro uno dei più grandi poeti di quel tempo e delle generazioni future....Continua a leggere....

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password