Dove arriverà per primo il nuovo anno?

Capodanno tra bilanci ed aspettative in tutto il mondo

pubblicato il 31/12/2015 in Attualità da Michele Marchese
Condividi su:
Michele Marchese

Giornata importante quella di oggi, giovedì 31 dicembre 2015. Ultimo giorno dell’anno. Per molti è sinonimo di bilanci di un anno, per altri di aspettative per il 2016. C’è chi si sta preparando per i vari veglioni, chi ha scelto mete esotiche, chi ha deciso di rimanere nel tepore casalingo accanto alla famiglia o amici. Tra chi si ritroverà a sciare su vette innevate, chi a nuotare in splendidi mari dalle luccicanti spiagge, tra chi rimarrà a casa e chi lavorerà, il nuovo anno sta arrivando a ritmo incalzante…ma dove arriverà per primo?
Il globo terrestre, com’è noto, è diviso in fusi orari. Ogni nuovo giorno, dunque, arriva prima in determinate aree, per concludere il proprio ‘cammino’in altre a diverse ore di differenza.

Il primo luogo dove arriva il nuovo giorno
Secondo questa divisione, è l’Isola Christmas, o Kiritimati, atollo facente parte della repubblica di Kiribati nell’oceano Pacifico. Qui si festeggerà per primo il nuovo anno.

Dove il capodanno arriva per ultimo
Sono invece le Samoa Americane, in piena Polinesia, le zone in cui per ultimo arriva il nuovo giorno. Gli abitanti delle suddette isole sono quelli che festeggeranno per ultimi l’arrivo del 2016.

Tra l’Isola Christmas e le Samoa Americane c’è, quindi,  tutto il susseguirsi del cambio della data giornaliero. L’importante è sentirsi parte di un’unica comunità, in pace ognuno con gli altri.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password