Ferragosto nero per Poste Italiane

Poste italiane chiede su facebook come è andato il ferragosto e viene sommersa dal malcontento

pubblicato il 20/08/2016 in Attualità da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

Sapete che "Ferragosto" deriva dal latino "feriae Augusti" in onore dell'imperatore Augusto? Questa festività fu infatti istituita per celebrare i raccolti e la fine dei principali lavori agricoli. E voi oggi come passerete questa giornata di relax? ‪#‎BuonFerragosto‬.

Con questo post Poste italiane l’azienda che più di tutte è stato oggetto di riammodernamenti e restyling  in vista di una presenza sul territorio italiano in stile europeo, si informava sulle ferie dei suoi clienti, ma la risposta non è stata quella che forse  si aspettava. 

Nei post che i clienti hanno scritto sono stati segnalati molti disservizi , primi tra tutti l’impossibilità di prelevare durante la giornata di ferragosto, inconveniente che purtroppo pare riguardi tutti i giorni festivi in ogni dove secondo varie segnalazioni. Ma i disservizi pare non siano limitati ai giorni festivi, il post bene augurale ha insomma scoperchiato il vaso di Pandora.

Da Vicenza a Palermo passando per Pesaro e Orbetello molti  clienti hanno lamentato impossiblità di prelievo, sportelli non funzionanti per giorni, difficoltà nel pagare bollettini mediante BancoPostaClick, aggiornamenti online molto  tardivi. Bancomati esterni  inagibili a causa del sole che batte sullo schermo, reclami resi impossibili da disfunzioni tecniche, reclami inoltrati per canali extra facebook  inascoltati.

Se i servizi bancari fanno piangere quelli tipicamente postali fanno giusto sorridere quando leggiamo il commento di un cliente  che  chiede se deve scrivere una lettera al Papa per ricevere il suo pacco. Un utente di Palermo ha segnalato il fatto che in un ufficio postale non viene permesso ai privati di usufruire della tariffa Pieghi di Libri, ( la tariffa economica per la spedizione in tutta Italia di uno o più libri, in qualsiasi formato).

La reazione della colpevole? Tutti vengono ringraziati per la segnalazione e vengono rassicurati  che sarà  cura di Poste Italiane intraprendere tutte le azioni utili a migliorare il servizio. I più fortunati hanno una risposta in chat privata dalla pagina facebook e segnalazioni centrali agli uffici locali. Speriamo che almeno un’invenzione americana sia di aiuto all’azienda e a tutti gli utenti italiani delusi 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password