LE REGOLE PER CHIUDERE A SALDO E STRALCIO TUTTI I DEBITI

Qualche piccola nozione sul saldo e stralcio, strategia per gestire il sovraindebitamento.

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 22/08/2016 in Attualità da andrea fisco
Condividi su:
andrea fisco

Primo controllo :  Per  concludere una trattativa con una chiusura a saldo e stralcio è indispensabile conoscere ammontare del debito espresso in  quota capitale- quota interessi di mora – altre spese

La formula “Importo erogato” meno “Rate pagate” non è uguale al “Debito residuo”.

Secondo controllo  :
Scopri con chi stai trattando , se si tratta di una società di recupero credito o la mandante ( colui che potrebbe fare il decreto ingiuntivo)
Le  società di recupero crediti che non hanno  alcun “mandato a transigere”, ma solo a recuperare le somme per intero.
Per questo motivo è indispensabile  capire se la persona a cui si propone la  trattativa per la chiusura a saldo e stralcio ha il “potere” per concedere  lo sconto e ad estinguere il tuo debito definitivamente


Non dimentichiamo mai che  il saldo e stralcio Non è dovuto, è concesso . ove sia un buon accordo per entrambi soggetti coinvolti .
Ecco perché , quando approcciamo  a questa tipologia di accordo transattivo , dobbiamo sapere  che abbiamo maggiori .  probabilità di ottenere un’accettazione se sei in grado di spiegare perché il creditore dovrebbe concedere  di saldare  debito pagando meno dell’importo dovuto. Ecco perché contestare la regolarità del prodotto finanziario
Le perizie non costano nulla ma sono riservate ai soli associati .

QUINDI  SE ANCHE TU VUOI SMETTERE DI PAGARE I FINANZIAMENTI O SEMPLICEMNETE NON LI PUOI PIU’ PAGARE , PER PRIMA COSA CONTROLLA LA REGOLARITA’ DELLA PATTUIZIONE.

Se volete saperne di piu' scrivete a:

info@avvocatoinfamiglia.com; www.avvocatoinfamiglia.com

oppure scrivete a:

a.fisco@avvocatoinfamiglia.com; www.andreafisco.com

 


 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password