SE NON E' MAI STATO FIRMATO IL PRESTITO, IL DEBITO NON ESISTE!

Abbiamo sgretolato il MURO DI SILENZIO che regola la vita del personale Compass ( filiale di Rimini !!)

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 22/08/2016 in Attualità da andrea fisco
Condividi su:
andrea fisco


Abbiamo sgretolato il MURO DI SILENZIO  che regola la vita del personale Compass  ( filiale di Rimini !!).Sono servite ben 17 telefonate e mail per far cadere in errore la filiale che , avendo fatto sottoscrivere un contratto con la promessa usuraia ( tale è la corretta dizione prevista dalla L 108/86 )  ha cercato , visto che la Ns associata non  cedeva al loro silenzio  di uscire dal tunnel dell’illecito.
E qui arriva il bello.  La soluzione  della filiale di Rimini è stata peggio del reato penale commesso ( violare la L 108/96 è reato penale )   Infatti hanno chiuso tale finanziamento ( ma cosa pensavano di nascondere le prove !!!?? )   ed hanno aperto un nuovo finanziamento (con corretta pattuizione questa volta )  .

Ma si sono dimenticati la cosa più banale:  LA FIRMA DELLA NOSTRA ASSOCIATA  ,. Che attende ora la sentenza del Giudice di pace   che appare scontata .

Se non è mai stato firmato il prestito , il debito non esiste !


Bene  16 mila euro che COMPASS  non rivedrà mai più

Se volete saperne di piu' scrivete a:

info@avvocatoinfamiglia.com; www.avvocatoinfamiglia.com

oppure scrivete a:

a.fisco@avvocatoinfamiglia.com; www.andreafisco.com

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password