I cardinali del Vaticano si sentono oltraggiati da MacDonald's

Prelati e residenti sono inquieti all’idea di vedere un Macdonald's alle porte del Vaticano

pubblicato il 16/10/2016 in Attualità da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

Immaginate  Papa Francesco una domenica mattina dopo la messa fendere la folla  come fece Mosè con le acque e andare ad ordinare un  Big Mac !
Se l’immagine è un po’ cruda e grossolana viene da proporla perchè è in progetto l'inserimento di un  McDonald molto  vicino agli appartamenti del vescovo di Roma.

E quest’arrivo non è gradito dai cardinali  nè dai residenti. Se  i cittadini  sono sconvolti all’idea di vedere un fast food  nel curoe della Chiesa cattolica, i cardinali che vivono nel palazzo dove si installerebbe  il ristorante  avrebbero problemi molto materiali e poco spirituali. I prelati fanno notrare che le tasse su l palazzo che ospiterà  il ristorante saranno a loro carico e il  Vaticano ha subito negato il possibile contributo dei cardinali, assicurando che loro sono stati  stati semplicemente informati della scomparsa di un ascensore secondario nell'edificio  in questione per accogliere una parte della ristrutturazione.

Imbarazzata dalla polemica, la catena americana ha comunque assicurato di essere pronta a pagare "decine di migliaia di euro al mese" per la proprietà a prezzi  molto superiori a quelli normalmente offerti.

Il Comitato dei residenti ha subito dato l'allarme protestando che la catena di fast food potrebbe danneggiare l’immagine della  zona e infliggere un "colpo decisivo ad un animale già ferito", data l'abbondanza di  bancarelle che vendono simboli  religiosi  e souvenir nella zona

Il nuovo McDonald non sarebbe tecnicamente situato all'interno delle mura vaticane. Tuttavia, dovrebbe essere al centro della vita della Santa Sede, in un luogo dove molti cardinali - tra cui Papa Benedetto XVI prima della sua elezione - hanno vissuto.

Infine, tra le tante per l'alto clero  il fast food è totalmente inutile : improbabile vedere cardinali   ordinare hambruger e  patatine-nuggets, mentre i giovani della Guardia Svizzera   potrebbero essere seriamente tentati.

 


 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password