Prostituzione: scoperto e sequestrato a Napoli un "parco dell'amore"

Sotto un cavalcavia un uomo aveva allestito un parcheggio a pagamento dove potersi appartare con le prostitute

pubblicato il 08/01/2017 in Attualità da Tino Colacillo
Condividi su:
Tino Colacillo

Un "parco dell'amore" dove posteggiare l'auto e appartarsi con le prostitute con la privacy garantita da delle tende. E' stata questa la scoperta del nucleo radiomobile dei carabinieri di Napoli in via Sponsillo. A gestire il traffico era Raffaele Esposito, di 50 anni, che sfruttava diverse ragazze dell'Est Europa ed ora è agli arresti per sfruttamento della prostituzione. Esposito gestiva l'attività illecita da un gabbiotto all'ingresso del parcheggio dal quale riscuoteva i pagamenti per le prestazioni sessuali. Al momento dell'arresto l'uomo è stato ritrovato in possesso di 410 euro. 

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password