Massacro di Ferrara. I genitori di Manuel non abbandonano il figlio

Disperati i genitori dell'esecutore materiale del massacro di Ferrara

pubblicato il 13/01/2017 in Attualità
Condividi su:

I genitori di Manuel sono all'uscita del Tribunale dei minorenni di Bologna, per assistere all'udienza di convalida del figlio: "Manuel si è pentito, non l'abbandoneremo, quello che dev'essere sarà" dice il padre. "Ora vogliamo andare a casa e basta". Il ragazzo, aggiunge, "stamattina era normale, come sempre".

I genitori sono increduli e scioccati e non riescono a spiegarsi cosa sia potuto succedere nella testa del loro figlio : "Lui e Riccardo - dice ancora il padre- erano molto amici e molto legati. Andavano a scuola insieme e noi andavamo sempre al ristorante dei genitori di Riccardo a mangiare".

Come per molti altri genitori  anche per  il padre di Manuel, il figlio è stato  traviato da altri che lo hanno portato ad uccidere i genitori di Riccardo. Anche la madre non riesce a crederci "non posso credere che l’ascia l’ha usata lui" continua a ripetere. 

 L'avvocato del figlio dei coniugi uccisi,  lasciando il tribunale ha dichiarato " il ragazzo è molto pentito, distrutto, inizia prendere coscienza di ciò che è avvenuto. Stanotte non è riuscito a dormire nonostante le gocce". Il pm ha chiesto per i due il carcere mentre gli avvocati hanno proposto misure alternative come la permanenza in comunità o gli arresti domiciliari.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password