Ancora nessuna traccia di Don Andrea il parroco a luci rosse

il patriarca di Venezia chiede unʼoperazione verità per far luce sul caso

pubblicato il 01/02/2017 in Attualità
Condividi su:

Pavia:  Nessuna nuova da Don Andrea Contin, il parrocco di Padova coinvolto nelle orge a luci rosse. Il parroco sarebbe ancora nel convento  di Trento  na nessuno è riuscito ad avere un contatto con lui. Intanto, in città, se ne continua a parlare ed emergono nuove voci circa il coinvolgimento di altri preti nella storia.

La vicenda è iniziata quando una donna è andata  dai Carabinieri per denunciare Don Andrea, rivelando di essere stata vittime di violenze ed di essere stata costretta del parroco  a prostituirsi con altri preti e con dei ragazzi addescati in parrocchia. Dopo questa denuncia il  reverendo ha ammesso di aver avuto rapporti con altre quattro donne ma ha negato tutto il resto.

In  questa vicenda si inserisce vescovo di Padova, Claudio Cipolla, preoccupato per l'immagine della Chiesa, abbondatemente offuscata. Con lui   monsignor Francesco Moraglia, patriarca di Venezia, che ha chiesto un'operazione verità.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password