Favori sessuali in cambio di un voto alto all'università, chiusa l'indagine su Luca Sgarbi

Il professore della facoltà di giurisprudenza era agli arresti domiciliari

pubblicato il 03/03/2017 in Attualità da Costanza Tosi
Condividi su:
Costanza Tosi

La procura di Torino ha terminato le indagini su Luca Sgarbi, 48 anni, il professore universitario torinese accusato da una giovane allieva di avere chiesto favori di carattere sessuale in cambio di voti alti.

Sgarbi, professore associato alla facoltà di giurisprudenza, a novembre era stato messo agli arresti domiciari. L'inchiesta, svolta dai carabinieri in forza alla procura, è coordinata dal pm Gianfranco Colace.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password