Funerali clochard: presenti l'ex moglie e le figlie

Parroco: "fare meglio per i poveri"

pubblicato il 13/03/2017 in Attualità da Costanza Tosi
Condividi su:
Costanza Tosi

"Speriamo che la fine che ha fatto Marcello ci scuota a fare meglio per i poveri". Queste le prole del padre Cesare Rattoballi che ha celebrato nella chiesa dell'Annunciazione del Signore i funerali di Marcello Cimino, il clochard dato alle fiamme nel portico della Mensa di San Francesco sabato scorso.

Alla celebrazione erano presenti l'ex moglie Iolanda e le due figlie. Alla funzione hanno assistito anche il sindaco Leoluca Orlando e l'assessore Giusto Catania.

Al centro della chiesa era posta la bara di Marcello Cimino con la foto, i fiori e la fascia del Palermo calcio. "Palermo è una tra le città italiane che ha il numero più alto di clochard, 2500 dicevano le statistiche di questi giorni, dopo la terribile vicenda di Marcello - ha sottolineato il parroco - Può una città occuparsi delle problematiche solo del centro storico? O si deve anche occupare delle periferie? Può un Comune avere solo pochissimi operatori per l'assistenza sociale o poche risorse per queste problematiche?"

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password