La terra trema ancora vicino ad Amatrice

Scossa di magnitudo 4.2 nella notte tra le province di Rieti, L'Aquila e Teramo

pubblicato il 22/07/2017 in Attualità da Nicola Di Santo
Condividi su:
Nicola Di Santo

La terra non smette di tremare nel centro Italia. Una scossa di terremoto di magnitudo 4.2 e di 14 km di profondità è stata registrata alle 4:13 di oggi tra le province dell'Aquila, Rieti e Teramo.

L'epicentro è stato rilevato a 3 km da Campotosto (L'Aquila), 8 da Amatrice (Rieti) e 12 da Crognaleto (Teramo).

La scossa è stata chiaramente avvertita dalle popolazioni interessate, fino alle Marche. La Protezione Civile, dopo essersi messa in contatto con le località vicine all'epicentro, ha comunicato che non sono stati segnalati danni a persone o cose.

«La scossa si è sentita abbastanza anche se siamo abituati a sentirne di più forti. Nessuno è sceso in strada ma ormai qui a Campotosto, e nella frazione di Mascioni, siamo pochi. Siamo soli, la gente non viene più, ha paura, le scosse continuano, non è una bella situazione», ha detto all'agenzia Adnkronos il vicesindaco di Campotosto, Gaetana D'Alessio. 

Nella giornata di venerdì, invece, una scossa di terremoto di magnitudo 3.6 ha interessato la sponda veronese del lago di Garda. Anche in questo caso non ci sono stati danni a cose o persone.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password