Messico, finora sono 15 i morti del terremoto

Devastante scossa di magnitudo 8.2. 65 le repliche, diramata l'allerta tsunami

pubblicato il 08/09/2017 in Attualità da Nicola Di Santo
Condividi su:
Nicola Di Santo

Sono almeno 15, finora, i morti dovuti alla fortissima scossa di terremoto che stamattina, alle ore 6.49 in Italia, ha colpito la costa occidentale del Messico, al confine del Guatemala.

Secondo il Servizio sismologico nazionale del Messico, la scossa ha avuto magnitudo 8.2 una profondità di 33 chilometri. Due bambini sono morti nello Stato di Tabasco, mentre soltanto nello stato di Oaxaca si sono registrate 10 vittime. Danni ed almeno una vittima in Guatemala.

Dopo la scossa, è stata immediatamente diramata l'allerta tsunami. Secondo il Servizio sismologico nazionale del Messico, si è trattato del sisma di maggior magnitudo mai registrato nella storia del Paese.

"Si tratta della scossa più forte e di maggior magnitudo degli ultimi cento anni", ha detto il presidente messicano Enrique Pena Nieto. "Quello che preoccupa in queste ore sono le repliche, più che l'allerta tsunami. E' stato un sisma molto lungo, tutti noi qui lo abbiamo sentito", ha aggiunto.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password