Roma, arrestato l'uomo che stuprò e legò nuda ad un palo una 57enne tedesca

Si tratta di un rumeno 25enne, già condannato per violenze nei confronti di tre prostitute

pubblicato il 21/10/2017 in Attualità da Redazione
Condividi su:
Redazione

E' stato arrestato dalla polizia di Roma l'uomo che il 18 settembre violentò una 57enne tedesca senza fissa dimora a Villa Borghese. Si tratta di un rumeno di 25 anni, già detenuto nel carcere di Regina Coeli per i reati di sequestro di persona, violenza sessuale, rapina e lesioni commessi nei confronti di altre tre donne.

L'uomo è stato fermato grazie all'estrapolazione del suo Dna presente sui lacci con i quali aveva legato la clochard nuda ad un palo. La 57enne aveva raccontato di essere stata legata a polsi e caviglie con i suoi stessi indumenti e con un fazzoletto in bocca. Trasportata in ospedale, aveva detto agli inquirenti di essere stata stuprata da un "giovane probabilmente straniero", di circa 20-25 anni e di carnagione chiara, "forse dell'Est Europa". Un identikit grazie al quale la polizia ha potuto risalire all'aggressore, che tra il 22 settembre e il 5 ottobre aveva stuprato e aggredito una prostituta italiana, utilizzando sempre lo stesso modus operandi, e due prostiture rumene.

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password