Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Storie di Gelato: Gelateria Capo Nord

Tutti i gusti di Bologna

Condividi su:

Una strada in salita, all'inizio. Non sempre si comincia per “vocazione”, ma, col tempo, come si fa a restare indifferenti al richiamo del gelato?

“Ho iniziato a 14 anni, ben 35 anni fa. Non mi ha spinto la passione a quell'età.
Piuttosto che continuare con gli studi ho preferito andare a lavorare con i miei genitori, perché, d'altronde, si usava così.
La passione è venuta in seguito.”

Una passione che fa della comunicazione uno dei principali obiettivi da raggiungere.

Il gelato è fatto di gusto e di sapore. Racchiude in sé tante cose: quando pensiamo al gelato torniamo con la mente a quando eravamo bambini. È associato all'allegria.
Noi cerchiamo sempre di metterci dentro tutta la passione possibile, oltre naturalmente a ingredienti di qualità.
Usiamo le vecchie macchine della Carpigiani. Hanno smesso di produrle nell'84: lavorano il gelato come “nessuno”.”

Un vero marchio di qualità, che si riflette nel modo di fare il gelato, “come una volta”.

“Per il gelato usiamo tre tipologie di base: nera, bianca e gialla, a seconda del gusto che bisogna produrre.
Il gelato viene portato a temperatura, fatto raffreddare e, poi, riposare dalle 12 alle 24 ore, perchè bisogna dare il tempo necessario ai neutri di addensarsi.
Una volta “maturato”, si mette nelle macchine mantecatrici, insieme alla pasta di nocciole, di pistacchi o di gianduia.
Estratto, il gelato viene messo in abbattitore per circa 15 minuti, arriva a -40°C, poi subisce uno shock termico. A quel punto risulta solido per il 98%, liquido al 2%: le particelle di acqua che non sono solidificate, mediante l'uso dell'abbattitore, permettono di ottenere una miglior tessitura del gelato stesso.”

Il gelato. Ce n'è davvero per tutti i gusti. Ma quello che simboleggia Capo Nord qual è?

“Abbiamo un banco da 48 gusti, più 12 per i vegani.
Facciamo 70-80 gusti diversi, che ruotano a seconda delle esigenze.
Quello che rappresenta Capo Nord è sicuramente il bacio, l'abbiamo prodotto per primi non solo a Bologna, ma probabilmente anche a livello nazionale.”

“Molto apprezzati sono i gusti per vegani e celiaci, oltre agli intramontabili classici, come crema, cioccolato, pistacchio e nocciola.
Particolarmente richiesta, soprattutto nei periodi più caldi, è anche la frutta, che noi produciamo partendo dalla polpa o dal succo, con acqua e uno sciroppo di zuccheri, senza aggiungere nulla.”

Freschezza, semplicità, gusto...cos'altro aggiungere a questo tripudio di sapori?

Ringraziamo di cuore la Gelateria Capo Nord e chiediamo al signor Massimo un'ultima cosa.
Tutto il gelato in una parola...

GENUINITA'. Per gli ingredienti che usiamo, per ciò che facciamo ormai da anni, non può che essere questa la parola che caratterizza il gelato di Capo Nord.”

Condividi su:

Seguici su Facebook