Massacro di lupi in Maremma, a Grosseto scatta la protesta

Chieste le dimissioni del presidente della Provincia e del responsabile Asl

pubblicato il 04/01/2014 in Attualità da a cura della redazione
Condividi su:
a cura della redazione
Uno dei lupi ammazzati

Circa 150 animalisti si sono ritrovati ieri a Grosseto per manifestare contro il massacro dei lupi in Maremma. È salito a 8 infatti il bilancio degli ultimi animali trovati morti. Si sospetta che dietro la mattanza vi siano gli allevatori.

Gli ultimi due lupi trovati morti erano stati catturati con lacci illegali e finiti a fucilate nel territorio di Scansano. La protesta di ieri, però, è stata anche l'occasione per chiedere le dimissioni di Leonardo Marras, presidente della Provincia di Grosseto, e del responsabile veterinario della Asl 9 che aveva chiesto l'abbattimento dei randagi.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password