Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Terra domani: schegge di sinistra sul web

Condividi su:

E’ assai curiosa la prassi adottata, da qualche scheggia di sinistra del web, tutta tesa a pregiudicare cinicamente un tentativo della destra, etichettata come estrema-destra-neo-fascista, di connotarsi con nuovi movimenti, di radicarsi sul territorio, e nella politica recuperando una sua antica empatia con la terra, l'agricoltura, e il mondo delle campagne in genere. Empatia a sua volta ispirata e cresciuta nel socialismo delle lotte del 900, che da lì a poco, in una delle varianti ai primi del secolo, originarono il fenomeno “Mussolini” attraverso la stretta relazione con gli agrari, e i contadini sfociata poi nello stato corporativo.

Oggi si cercano altre strade, e la destra le sta sperimentando civilmente aborrendo ogni forma di violenza. La cosa sembra indispettire, invece, parecchia gente appartenente ad una sinistra rimasta indietro nel tempo. Tanto è che cercano di ghettizzare chi non la pensa come loro mettendolo dentro ad un recinto circondato dal filo spinato, in cui possa essere additato al disprezzo in nome di un fantomatico antifascismo militante che, di fatto, si riduce ad una serie di slogan conianti col copia ed incolla.

Va da sé che anche nel marxismo-leninismo troviamo un'altra variante nella relazione con la terra, e con il suo mondo del lavoro seppure leggermente a scapito dei contadini dato che si privilegiano gli operai, e i lavoratori delle città. E’ un dato di fatto oltre che storia. Come è storia la stretta relazione intercorsa tra politica e la terra a oriente; Mao Tze Dong docet !

Oggi questa nuova "scervellata" destra, priva di sensi di colpa, tre generazioni dopo gli orrori del secondo conflitto mondiale, ambisce ad un sereno confronto con la società civile tutta, e di cui rivendica la sua piena appartenenza. Riconosce la democrazia repubblicana guardando avanti più che perdersi in nostalgie che non conducono da nessuna parte.

Notizia attuale è che "i comunisti europei si organizzano" dicendo “Usciamo dall'euro e nazionalizziamo le banche”, e ciò è quello che chiede, pure, quella che da sinistra viene etichettata come destra estrema.
[http://www.affaritaliani.it/affari-europei/i-comunisti-europei-si-organizzano-usciamo-euro.html]

Dove sarebbe la differenza?
 

Condividi su:

Seguici su Facebook