Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Annuncio shock a Reggio Calabria: niente asilo comunale per i bambini disabili

I commissari hanno difficoltà a trovare fondi per gli insegnanti di sostegno

a cura della redazione
Condividi su:

Si informa che, i bambini con disabilità non potranno essere accolti per l'impossibilità di nominare personale specializzato (insegnanti di sostegno).

È con questo annuncio che il Comune di Reggio Calabria avvisa sul proprio sito internet la riapertura dal prossimo anno scolastico degli asili comunali, ma non per tutti. Il servizio infatti non sarà disponibile per i bambini con disabilità. La vicenda è iniziata con lo scioglimento nel 2012 della giunta per 'contiguità con la 'ndrangheta'; con la gestione commissariale gli asili comunali sono rimasti chiusi, con la promessa del reclutamento dei fonti e della prossima riapertura.

Questa ci sarà, ma il Comune non avrebbe i fondi necessari per assumere gli insegnanti di sostegno. Per ovviare al problema presto ci sarà un vertice, ma l'impressione è che il prossimo anno scolastico sia già segnato. I commissari infatti devon portare a termine un duro piano di rientro dei debiti accumulati dall'ente negli anni passati.

Non si sono fatte attendere le reazioni. Il consigliere di minoranza della Regione Calabria, Demetrio Naccari Carlizzi attacca: «La terna commissariale e i dirigenti del settore preposto devono trovare una soluzione al grave problema costi quel che costi. Se il Comune di Reggio non può garantire il rispetto di questi diritti fondamentali vuol dire non è più in Italia, non può più far parte di un Paese civile». 

Toni duri che però invitano a riflettere sulla 'civiltà' di un Comune che nel 2014 non può assicurare i servizi per tutti.

Condividi su:

Seguici su Facebook