Incendiata l'auto dell'addetto stampa del Comune di Pescara

Per l'Ordine dei giornalisti «sconcerto, preoccupazione e condanna»

pubblicato il 30/01/2014 in Attualità da a cura della redazione
Condividi su:
a cura della redazione
L'auto incendiata

La scorsa notte un incendio ha gravemente danneggiato l'automobile di Patricia Fogaraccio, 42enne giornalista, addetto stampa del Comune di Pescara. Lo scoppio è avvenuto verso le 3 di notte. Ad andare distrutta è stata una Renault Modus. È stata la stessa giornalista a lanciare l'allarme dopo aver visto dalla finestra l'auto andare in fiamme.

Anche se non è escluso un incendio spontaneo, la pista privilegiata è quella dell'episodio doloso. 

«Sconcerto, preoccupazione e condanna» sono stati espressi, in una nota, dall'Ordine dei giornalisti d'Abruzzo e dal sindacato dei giornalisti abruzzesi, «per il vile attentato incendiario» che, la scorsa notte, ha distrutto l'auto della collega Patricia Fogaraccio, addetto stampa del comune di Pescara. «Il livello di intimidazione raggiunto con l'attentato contro la collega Fogaraccio - sottolineano Odg e Sda - non ha precedenti in Abruzzo e rappresenta una deriva inaccettabile per l'intera società regionale». Ordine dei giornalisti e sindacato dei giornalisti, pertanto, «rivolgono un appello alle forze dell'ordine affinché si faccia piena e immediata luce sul gravissimo episodio e si stringono alla collega facendole sentire la piena e incondizionata solidarieta' di tutti i giornalisti abruzzesi».

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password