Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Covid-19, il presidente della Sardegna pronto ad un lockdown di 15 giorni se i contagi non scenderanno

Sono 167 i nuovi casi registrati nella giornata di oggi 21 ottobre, Christian Solinas è pronto a varare misure restrittive ulteriori per cercare di contenere i contagi.

Condividi su:

I contagi da coronavirus Sars-CoV-2 continuano ad aumentare in tutto il nostro Paese. Oggi 21 ottobre sono state registrate 15.199 nuove infezioni e 127 morti a causa della malattia Covid-19. Anche in Sardegna i casi continuano ad aumentare di giorno in giorno: nelle ultime 24 ore sono 167, mentre 4 sono i decessi. Il presidente Christian Solinas ha intenzione di usare il pugno duro se i contagi non scenderanno nel breve periodo e si dice pronto ad un lockdown della regione, con conseguente chiusura delle attività lavorative non essenziali e di porti ed aeroporti. "Se nelle prossime ore il numero dei contagi aumenterà ancora e quello dei ricoveri continuerà a salire con il trend attuale, saremo pronti a intervenire in maniera radicale. Ciò significa applicare in Sardegna uno 'Stop&Go' di 15 giorni per le principali attività, con contestuale chiusura di porti e aeroporti per limitare in modo rapido ed incisivo la circolazione delle persone e, con esse, del virus" - così ha spiegato Solinas alla popolazione. I decessi avvenuti nelle ultime 24 ore per Covid in Sardegna si sono verificati tutti a Cagliari. 

Condividi su:

Seguici su Facebook