Teramo, beccati ad avere un rapporto intimo sulla panchina: coppia multata per violazione norme anti covi

L'incredibile episodio si è verificato Corropoli, nel teramo, nelle scorse settimane. Oggi 22 dicembre è arrivato il comunicato dei carabinieri che fanno sapere di aver denunciato la coppia per atti osceni.

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 22/01/2021 in Attualità da Federico Sanapo
Condividi su:
Federico Sanapo

La loro passione non poteva proprio attende, evidentemente, per cui due focosi amanti hanno pensato di dare "spettacolo" per le strade di Corropoli, piccolo centro dell'Abruzzo situato in provincia di Teramo. Secondo quanto riporta la stampa locale e nazionale, lui aveva 35 anni mentre lei 26. Entrambi erano residenti in Val Vibrata. I due, secondo quanto riferisce la testata giornalistica Leggo.it, erano di passaggio dal centro cittadino quando all'improvviso hanno parcheggiato il veicolo e hanno cominciato ad avere delle effusioni. Effusioni che però ben presto si sono trasformate in qualcos'altro: visti i "bollenti spiriti" i due sono scesi dal veicolo raggiungendo una panchina che si trovava poco distante, nel pieno centro del paesino. Qui avrebbero avuto un rapporto intimo completo, tra lo stupore dei residenti della zona, che hanno udito dei gemiti provenire dalla strada. 

A quel punto qualcuno ha cominciato ad urlare, ordinando alla coppia di smetterla, ma tutto è risultato vano. A questo punto i residenti hanno chiamato i carabinieri di Alba Adriatica, che immediatamente sono giunti sul posto. I militari, dinanzi a quello spettacolo poco gradevole, hanno intimato alla coppia di ricomporsi e di andare via. A questo punto i due sono stati identificati e denunciati per atti osceni in luogo pubblico. Per loro anche una salatissima sanzione da 400 euro a testa per aver violato le norme anti Covid previste dalla vigente normativa. L'avventura "a luci rosse", se così vogliamo chiamarla, non è finita molto bene. I due ne dovranno rispondere penalmente di quanto accaduto 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password