Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Covid-19, a Mesagne situazione critica: controlli nelle case dei positivi

Con decorrenza immediata saranno chiuse tutte le scuole di ogni ordine e grado, comprese le paritarie. Chiusi anche le aree gioco all'interno di parchi e giardini. Matarrelli preoccupato.

Condividi su:

Centoventisette casi in soli 5 giorni, 52 solo nella giornata di ieri 23 aprile. Questa è la situazione nel comune di Mesagne, in provincia di Brindisi, che da qualche giorno sta vedendo una grossa impennata di contagi da Covid-19. Un importante focolaio sembra essere scoppiato in una industria conserviera: qui tutti i dipendenti sono stati sottoposti a tampone, e secondo quanto si apprende dalle dichiarazioni del direttore del Dipartimento Prevenzione dell'Asl di Brindisi, sono stati già trovati molti positivi. Nelle prossime ore sarà completato il tracciamento. Il sindaco Toni Matarrelli ha deciso per la linea dura, e nella giornata di oggi 24 aprile ha emanato con urgenza una nuova ordinanza per contenere il contagio. Il primo cittadino fa sapere che da oggi, grazie all'ausilio di Polizia Locale e carabinieri, saranno svolti dei mirati servizi di controllo presso le case delle persone risultate positive, questo per verificare che rispettino la quarantena. Il sindaco ha informato che, purtroppo, diversi positivi non rispettano gli ordini dell'Asl andandosene tranquillamente in giro, rischiando di contagiare altre persone. Per questo da oggi e fino al 2 maggio 2021, saranno sospese tutte le attività didattiche di ogni ordine e grado sull'intero territorio comunale, anche all'interno delle scuole paritarie. 

Si ordina altresì la sospensione delle attività dei servizi educativi di gestione pubblica (Asilo Nido comunale) e privata presenti sul territorio e la chiusura temporanea di tutti gli impianti sportivi comunali, campetti di quartiere nonché delle gioco attrezzate presenti all'interno dei parchi e dei giardini pubblici. Dalle 18:00 alle 5:00 del mattino i gestori di punti vendita sel-service di alimenti e bevande dovranno chiudere le loro attività. Saranno sospsesi tutti i mercati i presenti sul territorio comunale, ad esclusione degli
operatori che svolgono attività dirette alla vendita di soli generi alimentari. C'è poi il divieto di stazionamento assoluto dalle 5:00 alle 22:00 in tutte le aree pubbliche. La situazione è seria e l'amministrazione comunale continuerà a monitorare l'andamento dei contagi. Il bollettino odierno sarà comunicato nelle prossime ore.

Condividi su:

Seguici su Facebook