Vercelli: strage in famiglia. Trovati tre cadaveri

Non è chiaro chi possa aver ucciso Patrizia Manavella, 56 anni, e i suoi genitori

pubblicato il 16/05/2014 in Attualità da a cura della redazione
Condividi su:
a cura della redazione
La villetta della strage (© Ansa)

Strage in una famiglia a Santhià (Vercelli): i corpi senza vita di Patrizia Manavella, 56 anni, e dei suoi genitori ottantenni, Tullio Manavella e Tina Bono, sono stati trovati nella villetta bifamiliare di via Marconi. Nell'appartamento di fianco a quello del massacro viveva Luca, altro figlio della coppia uccisa, insieme alla moglie e al loro figlio Lorenzo. I primi due sono fuori città per lavoro, mentre non si hanno notizie del nipote, 25enne campione di volley, che è irreperibile da diverse ore.

Lunedì scorso Patrizia Manavella, il cui corpo era disteso nel letto con ferite in varie parti, aveva denunciato un furto nella propria abitazione e per questo motivo si era trasferita temporaneamente dai genitori.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password