Omicidio – suicidio per una coppia di anziani nella provincia di Pisa

il marito uccide la moglie e poi si è tolto la vita

pubblicato il 26/08/2014 in Attualità da Daniele Del Casino
Condividi su:
Daniele Del Casino

L'ipotesi di un omicidio – suicidio è quella più accreditata per la tragica fine di due anziani coniugi avvenuta nel tardo pomeriggio a Ponsacco, in provincia di Pisa. A fare la macabra scoperta la figlia dei due, che ha rinvenuto la madre in una pozza di sangue e ha cominciato ad urlare, attirando l'attenzione dei vicini che hanno dato l'allarme. Sul posto si sono portate le ambulanze del 118 e gli agenti della Polizia Municipale, che hanno interdetto al transito la centrale via dove è situato l'appartamento al centro della tragedia, per impedire l'accesso alle numerose persone che si sono precipitate a vedere cosa stava accadendo. I Carabinieri stanno operando le prime indagini, coordinate dal pubblico ministero Flavia Alemi della Procura della Repubblica e secondo una prima ricostruzione la morte dei due coniugi risalirebbe ad alcune ore prima della scoperta. Stando alla prima ricostruzione operata dei fatti il marito, il 76enne Domenico Specchiulli, dopo una forte lite avrebbe accoltellato più volte la moglie Maria Ricci, di 74 anni, per poi sistemare un morsetto ad una trave e passarci una corda, con la quale si è impiccato. Secondo le indiscrezioni accanto al cadavere della donna, che portava vistosi segni delle violenze ricevute, era presente un oggetto di legno, che è forse usato dal marito per picchiarla. Da circa cinque anni la coppia viveva nella cittadina pisana e secondo le prime testimonianze raccolte Specchiulli viene descritto come un uomo di facile irascibilità e che già in passato aveva percosso la moglie.Sgomento e costernazione nella cittadina per la duplice morte, dove molti si interrogano se il tragico fatto di sangue poteva essere evitato. 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password