Tangenti in divisa, scatta l'arresto per 2 vigili

Avrebbero chiesto soldi a un piccolo imprenditore locale

pubblicato il 02/09/2014 in Attualità da Lucia Di Candilo
Condividi su:
Lucia Di Candilo

A Francavilla Fontana (Brindisi) 2 vigili urbani chiedono denaro a un piccolo imprenditore, minacciandolo di sequestrargli una parte dell'azienda in cui erano state rilevate delle irregolarità - secondo gli investigatori - inesistenti.

I due vigili che hanno detto all'imprenditore di aver rilevato la presenza di problemi tali da dar corso a provvedimenti amministrativi, ma che con il versamento di una somma di denaro, non ci sarebbero stati problemi sono stati arrestati questa mattina dai carabinieri di Brescia per concorso in concussione.

L'accusa è di aver chiesto denaro a un imprenditore in cambio di un favore, di cui l'uomo non aveva neanche bisogno in quanto, secondo gli investigatori, l'azienda sarebbe ampiamente a norma. 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password