Neonato in coma, si ipotizzano maltrattamenti sul bimbo

Potrebbe trattarsi di "shock da scuotimento"

pubblicato il 13/09/2014 in Attualità da Lucia Di Candilo
Condividi su:
Lucia Di Candilo

A Pavia un neonato di tre mesi è ricoverato da due settimane, in stato di coma, nel reparto di patologia neonatale e terapia intensiva del Policlinico San Matteo.

La procura di Pavia ha aperto un fascicolo d'inchiesta per indagare sul caso. L'ipotesi di reato è quella di mantrattamenti. Il bimbo, infatti, presenta sintomi da "shock da scuotimento". In pratica, i potenziali maltrattamenti inferti al bimbo, potrebbero avergli provocato danni cerebrali dopo essere stato scosso con eccessiva violenza.

Se l'ipotesi sarà accertata, questo sarebbe l'ennesimo caso di maltrattamenti e violenza su minori. Sono sempre di più le persone che, in preda a momenti di follia, sfogano la loro rabbia sui bambini: piccoli, indifesi e incapaci di denunciare l'accaduto. 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password