Roma: donna marocchina trovata morta insieme a 2 figli, la terza è grave

pubblicato il 27/10/2014 in Attualità da Lucia Di Candilo
Condividi su:
Lucia Di Candilo

Una donna marocchina, Khadia Fetkhani è stata trovata morta, insieme ai suoi due figli, nella loro abitazione a Roma. La donna 42enne è stata trovata ferita a morte e con il corpo riverso nella vasca da bagno, mentre in un'altra camera sono stati rinvenuti i corpi, ormai senza vita, dei piccoli che avevano rispettivamente 9 e 3 anni. C'è anche una terza figlia, di 4 anni, che è stata trovata viva ma versa in condizioni gravissime. La polizia, intervenuta sul posto intorno alle 14 di oggi pomeriggio, dopo aver ricevuto varie segnalazioni, al momento non esclude alcuna ipotesi riguardo la vicenda.

Il tragico episodio è accuduto in un palazzo di via Carlo Felice, in zona San Giovanni. Le vittime sono tutte di nazionalità marocchina e risiedevano in quello stabile insieme ad altre famiglie immigrate che occupano il palazzo da circa dieci anni. Attraverso un esame effettuato sui cadaveri dei bimbi è emerso che quest'ultimi sarebbero stati colpiti a inoltranza con un'arma da taglio. Mentre, secondo la questura, il marito della donna è stato rintracciato e si trova ricoverato in un ospedale da due giorni con profonde ferite riportate all'addome. 

Gli agenti, nel tentativo di ricostruire la vicenda e di capire cosa sia successo nell'appartamento del quarto piano dove sono stati rinvenuti i tre cadaveri, stanno interrogando i vicini di casa della famiglia (sudamericani, nordafricani, immigrati dell'Est Europa). Inoltre nell'abitazione sono state rinvenute due mannaie sporche di sangue, molto probabilmente utilizzate per colpire e uccidere i bambini.

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password