Rumeno muore in un'esplosione a Moncalieri

Dà fuoco al suo appartamento. Restano feriti sei persone, tra cui due bambini.

pubblicato il 10/11/2014 in Attualità da Veronica Murru
Condividi su:
Veronica Murru

Appicca un incendio a casa sua dopo una lite. È morto ieri a Moncalieri un rumeno di 45 anni, a causa di un'esplosione provocata da una bombola di gas.

È successo a Moncalieri, nella periferia vicino a Torino. In strada Preserasca, un uomo di origine rumena di 45 anni, viveva con la famiglia in una palazzina condominiale. Ieri al culmine di una lite, l'uomo ha deciso di sacrificare la sua casa dandole fuoco, poi è restato vittima lui stesso di un'esplosione. I vigili del fuoco hanno dovuto spegnere il grosso incendio, mentre sono arrivati i soccorsi del 118 e i carabinieri, questi ultimi hanno iniziato le indagini e accertato la dinamica e la causa del rogo e del decesso.

Il 45enne rumeno aveva discusso in casa in modo acceso, tanto da scatenare in lui una grande furia. Uscito di casa fuori di senno, si è recato a comprare una tanica di benzina. Una volta tornato a casa, con il liquido infiammabile, ha cosparso tutta la casa e poi le ha dato fuoco. Le fiamme hanno raggiunto una bombola di gas che è scoppiata investendo in pieno l'uomo, morto probabilmente sul colpo.
Oltre al rumeno, non ci sono stati ulteriori decessi, mentre sei persone hanno riportato ferite, tra cui un connazionale di 40 anni molto grave. Tra i feriti anche due bambini che sono stati trasportati con codice verde all'ospedale Regina Margherita.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password