Arrestata una madre bandita: portò i figli a fare una rapina alle poste

Si cercano gli altri 3 complici della donna.

pubblicato il 09/02/2015 in Attualità da Veronica Murru
Condividi su:
Veronica Murru

È stata arrestata la donna che nel dicembre 2012, accompagnata da tre bambini, ha compiuto una rapina all'ufficio postale di Melito, nel Napoletano. Era entrata nell'edificio, fingendo di dover compiere operazioni finanziarie semplici, in realtà aspettava altri tre complici, che sarebbero arrivati da lì a poco. Le indagini hanno finalmente identificato la donna, ora agli arresti domiciliari, e si sta lavorando per rintracciare i complici.

Ha dell'incredibile ma è successo davvero a Melito, in provincia di Napoli, nel dicembre di due anni fa.  Una madre ha portato i suoi due figli ed un altro minorenne a lavoro. Nulla di strano, se non fosse che il lavoro fosse quello del bandito. Forse aveva intenzione di insegnar loro un “mestiere”, un “tirocinio illegale” precoce, fatto sta che è stato proprio uno dei ragazzini di 10 anni ad aprire la porta antipanico ai tre banditi che sono entrati armati e con il viso coperto. Sono poi riusciti a scappare con la famigliola con un bottino di 2000 euro, ma a distanza di 2 anni, i filmati delle telecamere di sorveglianza dell'area hanno smascherato l'identità della donna.
I carabinieri della compagnia Giugliano hanno eseguito la disposizione di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Napoli su richiesta della Procura. Le indagini proseguono per identificare anche i tre complici dell'assalto all'ufficio postale.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password