Si butta in mare con i due figli: morta bimba di 3 anni

Sardegna: omicidio-suicidio nelle acque dell'Ogliastra.

pubblicato il 13/02/2015 in Attualità da Veronica Murru
Condividi su:
Veronica Murru

È successo nelle acque della spiaggia di Orrì, in Ogliastra: una donna ha tentato il suicidio buttandosi nel mare freddo di febbraio insieme ai suoi due figli, una bimba di 3 anni e uno di 4. La più piccola è morta durante i soccorsi, sono in gravi condizioni gli altri due.

Giovanna Farina è il nome della donna, 36enne di Orgosolo, che oggi ha tentato di suicidarsi, buttandosi con i suoi due bimbi nel mare della Sardegna orientale. Non si conosce il motivo dell'insano gesto della donna, ma questo ha comportato la morte della piccola di tre anni. Quando ci si è accorti della tragedia che stava accadendo, sono stati chiamati i soccorsi che hanno preso la bambina a bordo di un elicottero. A nulla è valso il tentativo di salvarla, è morta durante il trasporto verso l'ospedale San Francesco di Nuoro. Sono invece ricoverati all'ospedale di Lanusei, sia la donna, sia il piccolo di 4 anni, entrambi in gravissime condizioni. Le forze investigative stanno cercando di ricostruire i fatti e capire il movente che ha spinto la donna verso il suicidio e omicidio dei suoi figli.

Un altro suicidio è accaduto mercoledì scorso a Ravanusa. Un uomo di 50 anni si è impiccato nella tromba delle scale della palazzina in cui viveva. In quel caso la motivazione del suicidio riuscito è legato ad un fatto accaduto la sera prima. Erano stati picchiati selvaggiamente, infatti,  due ragazzi rumeni da una banda di giovani del posto. A quanto pare tra le persone coinvolte ci sarebbe stato un parente della vittima, che probabilmente per un senso di colpa condiviso o per altro, ha deciso di togliersi la vita. I carabinieri hanno fermato le persone che sono i probabili responsabili del pestaggio.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password