Dodicenne muore in campo durante una partita di rugby

Inutili i soccorsi prestati tempestivamente, per il ragazzino non c'è stato nulla da fare

pubblicato il 16/02/2015 in Attualità da Lucia Di Candilo
Condividi su:
Lucia Di Candilo
Sì chiamava Elia Longarini e aveva solo 12 anni il ragazzino che ha perso la vita a causa di un malore avvertito in campo durante una partita di rugby. Il tragico episodio è avvenuto a Macerata, nelle Marche, dove il 12enne stava giocando con la Amatori Rugby contro il Fabriano sul campo di Villa Potenza. Elia durante la partita ha capito che si sentiva poco bene in quanto accusava dei forti dolori all'addome e ha chiesto la sostituzione in campo. Qualche minuto dopo si è accasciato a terra privo di sensi. Inutili i tempestivi interventi per salvarlo messi in atto da due medici presenti a bordo campo, Elia è morto prima del trasporto in ospedale. Il tutto è accaduto sotto gli occhi della mamma, che stava assistendo alla partita, e del fratello che era in campo con lui. Anche gli amici di Elia sono sconcertati e sotto choc. Il responsabile della comunicazione della Amadori spiega che "Elia era regolarmente iscritto alla Amatori Rugby under 14 con un certificato medico di idoneità agonistica. Inoltre -continua- a bordo campo c'erano due medici che gli hanno prestato i primi soccorsi, il defibrillatore era in campo ed era funzionante ma purtroppo è successo l'imponderabile". Sul corpo del ragazzo verrà effettuata l'autopsia per chiarire le cause del decesso.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password