Roma, scontri tra tifosi olandesi e Polizia

Massima allerta al centro della capitale per la partita di questa sera

pubblicato il 19/02/2015 in Attualità da Daniele Del Casino
Condividi su:
Daniele Del Casino
courtesy Emergenza24

Dopo i tafferugli, scoppiati nella sera di ieri a Campo dei Fiori che hanno portato a 32 fermi, di cui 23 tradotti in arresto, anche oggi pomeriggio il centro capitolino è stato teatro di intemperanze da parte della tifoseria calcistica olandese Feyenoord, nella città eterna per la partita che si terrà questa sera alle 19 nello stadio Olimpico, dove gli olandesi giocheranno con la Roma. Questa volta è toccato a piazza di Spagna subire l'ignoranza e la prepotenza dei tifosi olandesi, che hanno buttato ogni genere di rifiuto nella fontana del Bernini e alla vista dei reparti antisommossa della Polizia, schierati preventivamente per evitare contatti con altri tifosi, hanno iniziato un fitto lancio di bottiglie, bombe carta e fumogeni contro gli uomini dei reparti mobili, i quali hanno risposto con cariche di “alleggerimento”. Il bilancio dei nuovi scontri è di dieci feriti lievi tra i poliziotti e almeno 3 per gli olandesi, che poi sono stati spinti nella vicina piazza delle Canestre, preventivamente isolata e chiusa al traffico come piazza di Spagna, dove sono stati caricati su dei pulmann per trasportarli allo stadio Olimpico. Incidenti si sono verificati anche al parco del Pincio e Villa Borghese, mentre i tifosi olandesi cercavano l'autobus per andare alla partita. “Roma devastata e ferita – ha commentato su twitter il sindaco di Roma Ignazio Marino dopo gli scontri – In contatto con Prefetto, Questore e Ambasciatore d'Olanda. Non finisce qui” mentre adesso, aspettando l'incontro di Europa League previsto dalle ore 19 in poi, è massima allerta intorno allo stadio e nelle zone limitrofe per il raggruppamento degli oltre 500 tifosi, ma in realtà forse molti di più perchè senza biglietto, dove sono stati schierati 1300 uomini delle Forze dell'Ordine. 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password