Il Papa ai mafiosi: "avete scelto la via del male, convertitevi"

Il pontefice lancia un duro monito alle associazioni mafiose

pubblicato il 21/02/2015 in Attualità da Ignazio Angelo Pisanu
Condividi su:
Ignazio Angelo Pisanu
Papa Francesco

Papa Francesco non ci sta e attacca duramente la criminalità organizzata. Il pontefice aveva già preso da tempo una posizione in questo senso dichiarando che "tutti i mafiosi sono scomunicati". Il papa ha ribadito il concetto durante l'udienza concessa alla parrocchia di Cassano allo Ionio. Bergoglio colpisce uno dei punti più controversi della mafia, la presunta religiosità di boss e affiliati. La criminalità organizzata infatti, da sempre usa riti a sfondo religioso, in particolare nelle cerimonie si iniziazione per i nuovi adepti. Ogni organizzazione che si rispetti ha il suo santo protettore. L'esempio più noto è Sant'Andrea per la 'Ndrangheta. Il Santo Padre ammonisce: "la vostra religiosità è solo apparente, esteriore, non vi fa veri credenti". Così Bergoglio intima ai mafiosi di convertirsi e lasciare la criminalità perché " chi opprime altre persone non è un seguace di Cristo".

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password