Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Malasanità a Napoli: dopo intervento viene lasciato in corridoio e muore

E' stata aperta un'inchiesta per far luce sul caso

Condividi su:

All'ospedale Cardarelli di Napoli, un 68enne è morto in piena notte su una barella posizionata nei corridoi dell'ospedale, mentre attendeva di essere trasferito nei posti letto del reparto di Medicina d'urgenza. L'uomo il giorno prima era stato sottoposto ad un intervento al femore riuscito benissimo. Al suo risveglio dall'anestesia stava bene, è stato con la moglie in stanza ed hanno giocato persino a carte. Solo alle 3 di notte sono sopraggiunte le prime complicazioni che hanno convinto gli infermieri ed il personale ospedaliero a portare l'uomo nel padiglione delle emergenze. 

Il 68enne, adagiato sulla lettiga, nel corridoio del raparto di Medicina d'urgenza, è sorvegliato da un solo medico di guardia, responsabile del controllo di ben 60 o 70 pazienti. Quando il medico riesce a visitare l'uomo sono ormai le 4 del mattino. Viene attaccato alla flebo ma, tragicamente, poche ore dopo si scopre il tragico decesso dell'anziano.

La moglie del pover'uomo, ancora sotto shock, non ha ancora esposto denuncia ma sono stati gli stessi medici dell'azienda ospedaliera a chiedere l'autopsia per far luce su quanto accaduto quella notte nel corridoio del reparto di Medicina d'urgenza. Sul caso è stata aperta un'inchiesta.

Condividi su:

Seguici su Facebook