Giochi pericolosi? Sedicenne si scaglia contro il fratellino

Arrestato minorenne di Roma, ora è in comunità

pubblicato il 11/03/2015 in Attualità da Veronica Murru
Condividi su:
Veronica Murru

È successo ieri sera a Roma: un ragazzo di 16 anni è stato arrestato per aver aggredito il suo fratellino di appena 20 mesi. L'adolescente romano, ossessionato dai video games è stato portato in una comunità, dove sarà aiutato per combattere la dipendenza dai giochi virtuali.

Dipendenza da videogiochi? Spesso una passione diventa ossessione e può degenerare in aggressività. È questo il caso di un sedicenne di Roma, che ieri è stato ammanettato dalla Polizia di Appio per aggressione nei confronti di un minorenne. L'adolescente ha perso il controllo durante un tentativo di giocare ad un video games, e ha così lanciato un oggetto, forse una presa elettrica, contro il fratellino di quasi due anni, colpendolo in pieno viso. Il piccolo ha riportato delle ferite a un occhio. Al provvedimento di custodia cautelare è seguito il collocamento in comunità, in base al provvedimento emesso dal Tribunale per i Minorenni di Roma.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password