Aggredisce la moglie perché voleva la separazione

Arrestato per aggressione e violazione di domicilio

pubblicato il 17/03/2015 in Attualità da Veronica Murru
Condividi su:
Veronica Murru

Stamattina è accaduto un altro caso di violenza sulle donne. A Voghiera, in provincia di Ferrara, una donna è stata picchiata ferocemente dal marito, il quale l'ha lasciata quasi senza vita. L'uomo si è recato dopo poche ore da solo dai Carabinieri, che lo hanno arrestato per aggressione e violazione di domicilio. La donna è invece ricoverata in prognosi riservata presso l'ospedale di Cana.

L'ha massacrata perché non voleva più stare con lui e gli aveva chiesto la separazione. È successo nel ferrarese, una donna di 44 anni residente a Voghiera è finita all'ospedale dopo l'aggressione subita dal suo marito. G.B.J.C sono le iniziali dell'uomo di origine domenicana, che in un raptus di follia si è recato presso l'abitazione dei suoceri per riprendersi la moglie. La donna era scappata da qualche tempo dai genitori per cercare protezione e separarsi definitivamente dal marito. L'uomo arrivato al domicilio ha sfondato la porta e ha preso a pugni la moglie, sbattendole ripetutamente la testa contro il pavimento.

Dopo averla ridotta in gravi condizioni, ha lasciato la presa ed è scappato. Poco dopo però l'aggressore si è recato presso la caserma dei Carabinieri di Voghiera, dove le forze dell'ordine lo hanno arrestato per aggressione aggravata e violazione di domicilio, è stato quindi trasportato al carcere di Arginone. Nel mentre i soccorsi sono intervenuti per salvare la donna tramortita a terra. È stata portata all'ospedale di Cana ed ora è ricoverata in prognosi riservata.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password