Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Sparatorie a Tunisi: italiani tra gli ostaggi

Carolina Bottari, di Torino. "Qui stanno sparando a tutti vi prego aiutateci"

Condividi su:

Sparatoria davanti al parlamento a Tunisi . Secondo le prime fonti  ci sarebbero almeno 8 morti tra cui sette turisti e un tunisino. Sarebbero due le sparatorie che si sono succedute questa mattina : una davanti al palazzo del Parlamento poi nel museo di Tunisi. L'ennesimo attacco terroristico.  Lo riferisce l'agenzia ufficiale Tap. Testimoni all'esterno del parlamento hanno riferito di una massiccia presenza di poliziotti in procinto di evacuare l'edificio. Una ventina di persone prese in ostaggio tra questi anche nostri connazionali , come   Carolina Bottari, di Torino. "Qui stanno sparando a tutti - racconta - vi prego aiutateci". I turisti sarebbero passeggeri della nave Costa Fascinosa. L'unità di crisi della Farnesina sta già  valutando la situazione. 

La deputata tunisina Sayida Ounissi con un tweet informa  "il panico è enorme" e che "tutto è successo mentre era in corso l'audizione delle forze armate sulla legge antiterrorismo. Presenti il ministro della Giustizia, giudici e responsabili delle Forze armate."

La giornalista tunisina Sorata Ben Mustaphan rende invece questa testimonianza :"Tre uomini vestiti da militari hanno provato ad entrare nel parlamento, ma quando le guardie hanno visto che le loro armi non erano quelle dei militari tunisini, è iniziata la sparatoria: i terroristi sono scappati al vicino museo del Bardo e hanno preso gli ostaggi. Si dice che ci siano anche ostaggi italiani”. Si teme anche per la sorte del  Museo nazionale del Bardoil  più antico museo del mondo arabo e dell'Africa,

Condividi su:

Seguici su Facebook