Il sindaco di Roma vuole un giubileo "low cost"

I mezzi a disposizione del prossimo giubileo sono ridotti

pubblicato il 19/03/2015 in Attualità da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

La municipalità di Roma vuole un’organizzazione "low cost" per il giubileo che si svolgerà dall’otto dicembre 2015 al 20 novembre 2016 per iniziativa di papa Francesco di un anno santo di misericordia. L'annuncio è stato dato papa argentino una settimana fa e  il sindaco Ignazio Marino ha fatto subito sapere in un comunicato di avere a disposizione otto mesi e pochi mezzi per organizzare l’evento , ma la capitale è comunque pronta.  Nella nota si chiarisce l’intento di non spendere cifre esagerate nel rispetto del tema della misericordia scelto da Papa Francesco.

Ancora non si sa , se  il governo italiano parteciperà alle spese  come accadde nel giubileo del 2000 organizzato da Giovanni Paolo II. La sola ipotesi di finanziamento è il rimborso di una parte di imposte locali pagate dalla città per pareggiare il suo debito, che saranno rimborsate alla municipalità per uno o  due anni.

Altro tema sensibile è quello della sicurezza, in un contesto mondiale  seganto dagli attentati  jihadisti  e le minacce del gruppo dello stato Islamico.
"L’annuncio del papa era inatteso , ma il grado di allerta nella città è al livello massimo da qualche settimana  e la capitale è pronta ad affrontare questo anno santo »  Ha assicurato in un invertista al Messaggero il ministro Angelino Alfano, "I 5000 uomini  approntati per l’Expo di Milano , saranno trasferiti a Roma alla fine dell’evento il 31 ottobre prossimo"

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password