Due "carabinieri-ladri" rapinano un supermercato a Ottaviano. Ucciso il figlio del proprietario, 9 feriti

La sparatoria e il successivo inseguimento provocano un morto e 9 feriti

pubblicato il 26/03/2015 in Attualità da Ignazio Angelo Pisanu
Condividi su:
Ignazio Angelo Pisanu

A Ottaviano, in provincia di Napoli, due carabinieri si sono resi protagonisti di una rapina. I due uomini prestano servizio in Veneto ma si trovavano in congedo nel Napoletano. Decidono di fare un 'colpo' in un supermercato e di impossessarsi dell'incasso giornaliero ma la rapina prende una brutta piega: i negozianti e i clienti reagiscono e i ladri fanno esplodere dei colpi di pistola. Nasce una breve sparatoria, che uccide il figlio del proprietario e ferisce altre persone. 

Subito dopo l'accaduto parte la caccia ai ladri, con un vero e proprio inseguimento in macchina, sulla statale 268. Poco dopo un incidente, altri 3 feriti.

Le indagini hanno portato all'accusa dei due militari, a causa delle testimonianze contraddittorie rilasciate dai due in questura e alle ferite riportate dai due. Un gendarme ha riportato la frattura delle ossa del naso l'altro la lacerazione di un gluteo.

Il figlio del proprietario aveva 28 anni ed era uno dei 4 feriti in prognosi riservata. Il numero delle vittime potrebbe cresce e altre 5 persone sono state ferite durante la vicenda.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password