Fermati i rapitori di una bambina rom nel napoletano

I carabinieri sono riusciti a riportare la piccola nella sua casa famiglia

pubblicato il 07/04/2015 in Attualità da Veronica Murru
Condividi su:
Veronica Murru

Inseguimento pazzo a Sorrento, nel napoletano. Stamattina le forze dell'ordine hanno fermato tre persone con l'accusa di rapimento di una minore rom da una casa famiglia. La piccola ora sta bene ed è insieme ai suoi educatori nella casa famiglia Miriam di Meta di Sorrento.

Per fortuna non è stato che un brutto spavento quello accaduto ad una piccola di 4 anni a Sorrento. La bambina di origine rom è stata portata via dalla sua casa famiglia da due uomini ed una donna. Si presume che i tre rapitori fossero suoi parenti e che abbiano allontanato la piccola dalla struttura a bordo di un'auto per non fare più ritorno.

Una volta intercettati, i carabinieri di Sorrento sono partiti per l'inseguimento e sono riusciti a fermali presso la galleria Seiano-Pozzano nella Statale sorrentina. Ad aiutare le forze dell'ordine nella ricerca dei fuggitivi è stato usato anche un elicottero che ha perlustrato la zona percorsa dall'auto in fuga. Testimoni che hanno assistito al rapimento dicono che i tre sequestratori avessero delle armi, ma i carabinieri non hanno trovato niente all'interno dell'autovettura. Sono stati arrestati con l'accusa di rapimento di minore e la bambina è stata riportata dai carabinieri presso la sua casa famiglia Miriam di Meta di Sorrento.

Le indagini proseguono per capire se i tre malviventi fossero parenti o meno della bambina e se fossero realmente in possesso di armi, e in tal caso capire dove e in che modo se ne siano disfatti.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password