Il Prefetto Pansa: l’Agente Tortona sarà sospeso

Il Capo della polizia è tornato sulla vicenda Diaz con una lettera a Repubblica

pubblicato il 16/04/2015 in Attualità da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli
Poliziotti del reparto Mobile

In una lettera a Repubblica, il Capo della Polizia, Alessandro Pansa ritorna sulla vicenda della Diaz ed è chiaro sul futuro dell’agente Fabio  Tortora: "sarà sospeso."

Queste le sue parole "Ne' io ne' i vertici della Polizia di Stato che ho l'onore di dirigere abbiamo mai coltivato l'intenzione di rimuovere o sminuire la memoria di quella vicenda. Per tale ragione  non posso che stigmatizzare il post e nello stesso tempo reagire al comportamento tenuto, facendo ricorso alle procedure disciplinari".

"La Polizia di Stato, ed i reparti mobili in particolare, sono istituzioni che garantiscono ai cittadini la libera manifestazione del pensiero e di tutti gli altri diritti fondamentali in migliaia di circostanze, pagando spesso un pesante contributo di fatica e di sangue. Il risultato di questo lavoro quotidiano non appare, ma e' proprio questo che ne certifica l'efficacia. Errori e inadeguatezze dei singoli sono purtroppo sempre possibili perche' gli uomini sono fallibili e perche si opera in condizioni difficili a volte eccezionali. E' nostro compito evitarli e reprimerli. Ma a distanza di 14 anni trovo ingiusto che ogni singolo episodio venga ricondotto alla vicenda della Diaz gia' oggetto di pesanti condanne da parte della magistratura della opinione pubblica e dei vertici stessi della Polizia di Stato. Stiano pertanto certi gli italiani che non ci sara' mai un'altra Diaz".

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password