Giallo a Vasto, trovato cadavere in riva al fiume. Oggi l'autopsia

Il corpo era in avanzato stato di decomposizione

pubblicato il 16/09/2013 in Attualità da a cura della redazione
Condividi su:
a cura della redazione
Il luogo del ritrovamento

Un cadavere in avanzato stato di decomposizione - ancora senza nome - è stato rinvenuto, nel tardo pomeriggio di sabato nei pressi del fiume Sinello in un tratto al confine tra Pollutri e Vasto, in provincia di Chieti. Il ritrovamento è stato effettuato da una squadra di guardie ittiche che stavano svolgendo un normale servizio di sorveglianza e che hanno notato il corpo a riva in mezzo alla vegetazione.

C'è stato bisogno dell'intervento dei Vigili del fuoco per liberare il cadavere dai rami secchi.

L'area in questione è nei pressi di un ponte dell'autostrada A14 Adriatica, in territorio di Vasto, zona spesso finita al centro dell'attenzione per le discariche abusive che vi proliferano.

Il pubbico ministero Enrica Medori ha disposto, per oggi, l'esame autoptico che servirà intanto a stabilire le cause del decesso.

FOTO ERCOLE MICHELE D'ERCOLE

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password