Sesso a pagamento dentro un cinema hard

Napoli: arrestato gestore e due dipendenti per sfruttamento della prostituzione

pubblicato il 04/05/2015 in Attualità da Veronica Murru
Condividi su:
Veronica Murru

È stato scovato dalla polizia municipale di Napoli un giro di prostituzione presso un cinema a luci rosse. Sono finiti in manette il gestore del locale e due dipendenti. L'accusa è di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione.

Il cinema per adulti "Argo", situato vicino a Piazza Garibaldi a Napoli, è stato posto sotto sequestro questa mattina. La sala pare fosse adibita a casa d'appuntamento dove si prostituivano uomini, donne, transessuali ed anche minori.
L'Unità operativa tutela emergenze sociali e minori della Polizia municipale di Napoli ha effettuato un sopralluogo dentro il cinema, riuscendo a scoprirne l'uso illecito.

La struttura a tre piani, è composta da sale ampie che venivano utilizzate per gli incontri preliminari, mentre nelle cabine e nei servizi igienici si consumavano i rapporti sessuali. Nelle casse sono stati sequestrati materiali erotici e preservativi, nonché il denaro pagato dai clienti per il servizio.
Le indagini sono iniziate circa un anno fa, coordinate dal sostituto procuratore Luigi Frunzo che ha disposto il mandato di arresto in capo ai responsabili del giro di prostituzione.

Sono agli arresti domiciliari il gestore del locale, L.A. di 53 anni e due cassieri di 51 e 41 anni. Dovranno rispondere di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione anche minorile.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password