Tragedia nella Capitale, auto in fuga investe 7 persone: un morto e 3 feriti gravi

Fermata una donna rom e ricercati altri due malviventi

pubblicato il 27/05/2015 in Attualità da Lucia Di Candilo
Condividi su:
Lucia Di Candilo

La tragedia si è consumata stasera intorno alle 20:00 in zona Battistini, a Roma. Tutto è iniziato con la folle fuga di un' automobile con a bordo 2 uomini e 1 donna che viaggiavano ad altissima velocità e, zigzagando tra le vetture ferme nel traffico, non si è fermata all'alt di una volante della Polizia fuggendo poi ad altissima velocità investendo ben 7 persone.

LA FUGA: Secondo le prime ricostruzioni, l'automobile, una Lancia Lybra grigia, non ha rispettato l'alt intimatogli dagli agenti e si è messa in fuga, poi ingaggiata dagli stessi in un inseguimento a folle velocità in pieno centro cittadino tra lo chic di centinaia di utenti che a quell'ora si trovavano al capolinea della metro A.

STRAGE DI PEDONI: L'auto in fuga non ha rispettato alcun semaforo rosso, arrivando a velocità davanti alla fermata della metro Battistini, investendo 7 persone e uccidendo una donna filippina di 44 anni.

Altre tre persone sono rimaste gravemente ferite e sono state trasferite al Policlinico Gemelli in codice rosso, mentre i restanti pedoni malcapitati se la sono cavata con codici giallo e verde.Nonostante la tragedia provocata e i pedoni travolti, l'auto ha proseguito la folle fuga dalle volanti che sono riuscite a fermarla dopo che l'auto ha svoltato all'altezza dell'incrocio di via Torrevecchia con via Cornelia: l'auto con a bordo i 3 malviventi è stata fermata in via di Monte Spaccato dopo aver urtato con un'altra vettura.I malviventi si sono dati ad un'ulteriore fuga, stavolta a piedi. Gli agenti sono riusciti a fermare solo la donna.

I MALVIVENTI: Portata in commissariato la donna è stata identificata: si tratta di una donna residente in un campo rom della zona.Gli agenti della polizia proseguono un duro lavoro di ricerca alla caccia dei due fuggitivi, con le ricerche che proseguono passando al setaccio tutti gli accampamenti dei nomadi.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password