Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Venezia, bimba abbandonata in un sacchetto davanti la canonica

Centinaia le richieste di adozione ma si spera in un ripensamento della mamma

Condividi su:

Era chiusa in un sacchetto di nylon, abbandonata dalla madre che l'ha partorita,la piccola Martina ha già trovato tante altre "madri"pronte a prendersi cura di lei. Stanno giungendo in queste ore tantissime telefonate al centralino del comune da parte di famiglie che vorrebbero adottarla. Moltissime anche le telefonate al parroco che ha raccolto la piccola chiusa in un sacchetto di nylon, abbandonata davanti alla canonica della chiesa di Santa Maria di Sala, avvolta in un fagottino rosa, lavata e pulita. "Stavo per entrare - racconta incredulo e felice il parroco - quando vedo dentro questo sacchetto una testolina che si muove e rimango basitio". 

Don Paolo, il parroco di Santa Maria di Sala, tra Padova e Venezia, ha raccontato ai carabinieri la dinamica del ritrovameto della piccola Martina, dicendo anche che non immagina chi possa essere la madre di quella bambina. 

Martina è stata portata all'ospedale per una serie di accertamenti ma fortunatamente sta bene: "Mangia e dorme, Martina sta bene esattamente come tutti gli altri neonati della sua età" dice uno dei medici dell'ospedale in cui si trova la piccola. "Intanto - conclude - aspetteremo 10 giorni per dar modo alla mamma di ripensarci e tornare a prenderla".

Chi ha abbandonato la bimba era sicuramente intenzionato a salvarla ma come da prassi in questi casi, è stata aperta un'indagine per abbandono di minore. Ora inizia un percorso in salita: ci vorrà del tempo ma Martina avrà sicuramente una famiglia anche se la speranza di chi oggi le ha salvato la vita è che possa ritrovare la sua vera madre.

Condividi su:

Seguici su Facebook