Omicidio di Federica Mangiapelo: 18 anni al fidanzato

Diciotto anni per omicidio volontario a Marco di Muro fidanzato della ragazza

pubblicato il 18/07/2015 in Attualità da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

La ragazza era stata trovata morta sulla sponda del lago di Bracciano la notte del 31  ottobre 2012. Federica Mangiapelo era poco più di una ragazzina, 16 anni e ieri è stato condannato a diciotto anni di reclusione dal gup di Civitavecchia a Marco Di Muro, anche lui giovanissimo: 21anni, l’allora fidanzato della ragazza.

La sentenza è arrivata dopo oltre tre ore di camera di consiglio e ha superato le stesse richieste del pm Eugenio Rubolino, che  aveva chiesto una condanna a 16 anni di reclusione.

Secondo la teoria accusatoria  il ragazzo avrebbe ucciso la fidanzata al termine di una lite per gelosia  dopo averla fatta cadere a terra l’avrebbe annegata tenendole la testa sott'acqua.

 Andrea Rossi, legale della famiglia di Federica Mangiapelo ha commentato "La condanna è un riconoscimento alle sofferenze dei genitori di Federica, e agli sforzi miei, di Francesco Pizzorno e del pm Eugenio Rubolino per raggiungere la verità. Ed è importante, perché non dimentichiamo che questa vicenda è stata ad un passo dall'archiviazione. In questo senso, la sentenza è da considerarsi un passo fondamentale, ma alla soddisfazione si accompagna allo stesso tempo l'amarezza di sapere che Federica non c'è più".

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password