Trovato il corpo del diciassettenne scomparso in provincia di Pesaro Urbino

Il cadavere presenta un profondo taglio alla gola e gli inquirenti ipotizzano un omicidio

pubblicato il 20/07/2015 in Attualità da Danilo Di Laudo
Condividi su:
Danilo Di Laudo

SANT'ANGELO IN VADO (PU) – Ritrovato, nella tarda mattinata di oggi, in località San Martino in Selva Nera, il cadavere di un diciassettenne del luogo scomparso nella serata di domenica. I genitori del ragazzo avevano lanciato l'allarme nel momento in cui il giovane non aveva fatto rientro a casa e non risultava reperibile al cellulare, telefono che, dalle prime indagini, – come riportato dal Corriere della Sera – risulta essere stato utilizzato per l'ultima volta alle 16 di domenica pomeriggio.

Come detto, dalla serata di domenica, sono scattate le ricerche che solo oggi si sono concluse con il peggiore degli epiloghi: il ritrovamento del corpo senza vita di Ismaele Di Tulli.
Gli inquirenti, considerate le condizioni del cadavere che presenta un taglio alla gola, sono già propensi ad ipotizzare che la vittima sia stata assassinata. Il luogo del ritrovamento è localizzato nei pressi di una chiesetta posta sulla cima di una collina raggiungibile solo se si percorre una stretta strada isolata.

Per il momento gli investigatori restano solo con numerosi dubbi riguardo il ritrovamento. Inoltre il cadavere è stato rinvenuto solo in seguito al ritrovamento, da parte di un passante, di alcuni segni su di una croce che hanno spinto lo stesso cittadino fin sotto la scarpata dove giaceva inerme il corpo del giovane.
Per domani è previsto l’arrivo di Carabinieri del Ris per cercare di dare una svolta alle indagini.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password