Modena, tragedia nel fiume Secchia: muoiono annegate due sorelle

Tre sorelle si sono tuffate nel fiume Secchia nel modenese, due di loro non sono sopravvissute

pubblicato il 05/08/2015 in Attualità da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

Nei pressi di Sassuolo, ieri, nel modenese quattro sorelle marocchine figlie di immigrati , conosciuti  e stimati in paese, sono andate a fare un bagno nel fiume Secchia ma  sono rimaste vittime di una terribile disgrazia.

Le ragazze hanno deciso di tuffarsi dove si trova 'l'isola', una parte di terriccio e vegetazione che emerge dal letto fino a superare il livello dell'acqua, credendo di toccare il fondo ma non è stato così.
La prima a gettarsi nel fiume  Hajar di 18 anni che molto probabilmente ha avuto una congestione. Vedendo la sorella in difficoltà la sorella maggiore di 21 anni e la più piccola di nove anni si sono tuffate per aiutarla ma in pochi attimi si sono ritrovate tutte e tre in preda alla corrente senza riuscire a tornare a riva. 

Hajar,  e Khadija,  sono annegate nonostante l'intervento rapido dei soccorritori, la maggiore  Khaoula,è riuscita a salvarsi  dopo che è stata rianimata e portata  d'urgenza all'Ospedale di Baggiovara di Modena , ma le sue condizioni sono gravissime.

L’unica a  non tuffarsi la quarta sorella  undicenne che è corsa a chiedere aiuto dopo aver visto  le sorelle in travolte dalla corrente del  fiume.    
Tutto il paese di  Sassuolo è vicino alla famiglia.  Il Comune di Sassuolo ha espresso in una nota "il più profondo sgomento    cordoglio per la terribile tragedia avvenuta lungo il Fiume Secchia". 

Il vicesindaco Maria Savigni ha fatto visita alla famiglia  e  Sassuolo Calcio, in segno di lutto e di vicinanza ai parenti delle vittime, ha deciso posticipato la festa di presentazione della squadra prevista per giovedì 6 agosto in piazza Garibaldi.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password