Giubileo 2015, nuovo look per i vespasiani e autorizzazione per entrare a San Pietro

Si concretizzano le misure di sicurezza e di accoglienza in vista del Giubileo straordinario

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 27/08/2015 in Attualità da Lorenzo Fantacuzzi
Condividi su:
Lorenzo Fantacuzzi

Si concretizzano le misure di sicurezza in vista del Giubileo straordinario. Ci vorrà un accredito per accedere alla Porta Santa e non tutti potranno entrare a San Pietro senza aver prima ottenuto il via libera. Questa la misura più importante che verrà presa durante il Giubileo, " il primo Giubileo ai tempi dell'Isis" spiega l'assessore ai Lavori Pubblici Maurizio Pucci in Commissione capitolina dove, ha fatto il punto sull'Anno Santo. Mentre Marino incalza: “non sarà il Giubileo della cuccagna ma l'occasione per migliorare i servizi per i romani”.

Per il Giubileo della Misericordia il Campidoglio ha anche lanciato l'operazione 'Vespasiani'. Obiettivo rimettere a posto i bagni pubblici della Capitale e nel caso “riciclare” quelli dell’Anno Santo del 2000, installarne di nuovi autopulenti e soprattutto potenziare la segnaletica per una capillare informazione a pellegrini e turisti.

Un intervento da 1,4 milioni di euro. Roma, spiegano dall'assessorato ai Lavori Pubblici, dispone attualmente di un numero di bagni pubblici, di diverse tipologie, che nella maggior parte dei casi risultano inutilizzati, malfunzionanti, non segnalati o chiusi al pubblico.

Il piano del Campidoglio, prevede, quindi, la messa in opera di 11 bagni in muratura, in concessione, nella manutenzione di 8 altri bagni in muratura già esistenti ma che versano in condizioni non ottimali e risultano malfunzionanti o attualmente chiusi al pubblico, nel ripristino del decoro per i 28 bagni monoblocco autopulenti già installati in occasione del Giubileo del 2000 e nell'installazione di nuovi bagni monoblocco autopulenti nel centro storico. Opere nuove per un servizio che la Capitale latita ad elargire ai centinaia di turisti che la visitano tutto l’anno.

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password