Arrivato per Roma il giorno del giudizio

Oggi la decisione di Alfano sulle misure da adottare per la capitale

pubblicato il 27/08/2015 in Attualità da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

Il prefetto Franco Gabrielli ha presentato la sua relazione,  spetta ora al ministro dell’Interno decidere le misure da adottare: commissariamento, scioglimento della giunta o legge speciale?  

In questi giorni , nella capitale fa discutere l’assenza del sindaco Ignazio Marino, in vacanza negli Stati Uniti e quindi non  sarà presente neppure oggi quando si saprà quale sarà il destino di Roma.

Saranno sicuramente estromessi tutti i funzionari  collegati a  Buzzi e Carminati, per un totale di un centinaio di persone di destra e sinistra , quindi non sarebbe a rischio il sindaco  Marino  di cui Gabrielli riconosce gli sforzi per raddrizzare la municipalità. Gabrielli è stato molto critico invece con la giunta di  Gianni Alemanno , fortemente connessa con l’rganizzazione criminale .

La terza soluzione tra commissariamento, scioglimento sarebbe l’introduzione di una legge speciale suggerita da Gabrielli ad Alfano  “in grado di concedere poteri straordinari ad alcuni commissari governativi di garanzia, incaricati di rimuovere le tracce di malavita e corruzione dall'organismo comunale."

Sul piatto anche le decisione sul Giubileo straordinario che avra inizio l'8 dicembre, per il quale si pensa sarà nominato un commissario dei lavori  mentre il procuratore nazionale antimafia Raffaele Cantone potrebbe avere il controllo sugli appalti. L'esecutivo, insomma, potrebbe optare per una supervisione speciale dell'evento. 

All'ordine del giorno del Cdm, inoltre, tre disegni di legge per la ratifica di altrettanti atti internazionali sulle nuove normative fiscali tra l'Italia e la Svizzera, il Vaticano e il principato di Monaco, oltre a un decreto del Presidente della Repubblica sugli aeroporti di interesse naziona

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password